img_interna_1
iconaMostre

IL CARNEVALE NEL COSTUME

trottola
Venerdì 26 gennaio
 alle ore 18.30 presso il Museo d'Arte Moderna "Ugo Carà", inaugurazione della mostra Il Carnevale nel Costume, costumi della Compagnia Trottola organizzata nell'ambito del 65° Carnevale Muggesano dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia e dall'Associazione delle Compagnie del Carnevale Muggesano in occasione del 50° della Fondazione della Compagnia
di Massimo Premuda 


Venerdì 26 gennaio alle ore 18.30, inaugura, presso il Museo d’Arte Moderna Ugo Carà di Muggia, Il Carnevale nel Costume, mostra dei costumi della Compagnia Trottola. L'esposizione, la sesta dedicata agli abiti e ai costumi che ripercorrono alcuni dei più significativi Carnevali di Muggia, è organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia in collaborazione con l'Associazione delle Compagnie del Carnevale Muggesano e la Compagnia Trottola, nell'ambito del 65° Carnevale Muggesano (8-14 febbraio 2018), per celebrare i 50 anni di attività della Compagnia Trottola che, nata nel 1968, ha ottenuto 2 vittorie assolute nel 2009 e nel 2012.
In mostra una trentina di costumi, fotografie, trofei, gonfaloni e altri cimeli raccolti nella lunga storia della Compagnia. Particolarità degli ampi e fascinosi costumi carnevaleschi in mostra, quasi degli abiti scultura, creati negli anni passati per sfilare in simbiosi con i carri del famoso Carnevale di Muggia, è l'assoluta libertà di utilizzo dei più disparati materiali, stoffa, gomma piuma, tulle, perle, ma anche materiali da ferramenta come filo di ferro, rete plastificata, vetroresina e fondi di bottiglia di plastica, arrivando fino agli addobbi natalizi con gingilli e punte di Natale, tutto rigorosamente cucito a mano.
Una vasta panoramica che, attraverso una trentina di costumi, e altrettante esuberanti acconciature, testimoniano la creatività e tutta la fantasia che i veri protagonisti del Carnevale Muggesano impiegano fin dall'estate per la preparazione dei loro divertentissimi costumi. Piccoli capolavori di artigianato degni di un laboratorio scenotecnico pronti a sfilare nella cittadina istroveneta per la settimana più folle dell'anno.
Nel panorama dei Carnevali italiani infatti quello di Muggia si contraddistingue per l’assoluta originalità legata alla presenza delle maschere. Le maschere, circa 2000 sono i figuranti presenti in sfilata, costituiscono la caratteristica unica di Muggia non solo per l’altissimo numero di presenze, ma per essere esse stesse intimamente legate ai carri allegorici della sfilata, vere e proprie scenografie dello spettacolo a tema proposto dalle singole Compagnie partecipanti al concorso della domenica di Carnevale.
L’interpretazione del tema di sfilata, presentato dalle singole Compagnie ogni anno diverso - più di 500 i temi trattati da non meno di 8 Compagnie in concorso in oltre 60 anni di Carnevale - è basato per la gran parte sul costume indossato dai partecipanti nonché sull’azione scenica, ovvero “brio e macchiettistica”, oggetto entrambi di apposita valutazione al fine dell’aggiudicazione dell’ambito Trofeo.

Storia della Compagnia Trottola
La Compagnia Trottola esiste dal 1967. Un gruppo di amici partecipa in maschera senza un soggetto unitario, raccolti dal motto "Beat". Solo successivamente, nel 1968, nasce ufficialmente la Compagnia, che partecipa con una decina di ragazzi al Carnevale Muggesano con il motto "Charleston”. Nel 1969 aderisce alla sfilata sempre con un piccolo gruppo all’insegna del motto “Le ballerine col tutù" e nel 1970 assume i connotati di vera e propria Compagnia carnevalesca con il tema “Harem d’Arabia”.
Il nome Trottola trova la propria origine nel fatto che in quegli anni va di moda la canzone di Rita Pavone intitolata "Zucchero", nel cui ritornello si ripete "…il tuo amor non è zucchero ma mi piace lo stesso perché - io mi sento come una trottola e mi piace girare con te".
Il nome sembra essere stato suggerito da Cirillo Zauler, allora oste di un locale in Mandracchio, e viene prontamente fatto proprio del gruppo di ragazzi presenti in quella circostanza: Lucio Zorzon, Giorgio Zorzon, Guido Serio, Ladi Cociani, Franco “Caval” Millo, Gianni Montanari e Riccardo Wagner. Nel periodo immediatamente successivo si uniranno altri storici componenti della Compagnia come Eugenio “Cucal” Pangher, Paolo Ciliberti e Willy “Paneto” Fontanot.
I ragazzi della Trottola in quell’epoca sono quasi tutti in età di servizio, perciò nel 1971 la partecipazione avviene a ranghi ridotti e nel 1972 la Compagnia è addirittura assente dal Corso mascherato.
Pare che inizialmente la sfilata nelle fila della Trottola fosse esclusivo appannaggio dei maschi, mentre resta preclusa la partecipazione alle femmine; si ha notizia di ragazze in lacrime che truccavano prima della sfilata i propri partner, parenti o amici di sesso maschile i quali per tutta gratitudine vietavano alle stesse la partecipazione al corso mascherato. Al gentil sesso non restava che prender parte alla kermesse aderendo ad altre Compagnie carnevalesche.
Per fortuna la discriminazione durò poco e ben presto la Compagnia si rimpolpò anche con un’abbondante rappresentanza femminile.
Nel corso degli anni la Trottola inizia girare sempre di più; aumenta numericamente e affina le capacità tecniche e organizzative ottenendo buoni piazzamenti in classifica a partire da metà anni ’90 fino a raggiungere la vittoria del 2009 con il tema “Profumo di Trottola” e nel 2012 con il tema “New York”.

La mostra potrà essere visitata a ingresso libero fino a domenica 18 febbraio 2018 con il seguente orario: da martedì a venerdì dalle 17 alle 19, sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, domenica e festivi dalle 10 alle 12, lunedì chiuso.

FVG_live
Video di presentazione
icona
video_muggia
Iscriviti
icona

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità e le iniziative di Muggia e dintorni iscriviti alla newsletter con pochi e semplici passi!

Come arrivare
icona
mappa
puntatore Guida all'installazione dei punti di interesse di Muggia sui navigatori
puntatore Punti di interesse di Muggia per TOM TOM
puntatore Punti di interesse di Muggia per GARMIN
linea
Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Muggia
Piazza della Repubblica, 4 - 34015 Muggia (Trieste)

incipit

|    Home    |    Visitare Muggia    |    Appuntamenti    |    Mediagallery    |    Carnevale    |    Contatti    |
Do NOT click this link or you will be banned from the site, forever !