img_interna_1
iconaMostre

BRUNO CHERSICLA

chersicla
Venerdì 28 luglio
ore 18.30 presso il Museo d'Arte Moderna "Ugo Carà", inaugurazione della mostra "Bruno Chersicla - ritratti triestini", a cura di Enea Chersicola e organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia in collaborazione con Associazione culturale Il Sestante


Venerdì 28 luglio ore 18.30 presso il Museo d'Arte Moderna "Ugo Carà" di Muggia, inaugura la mostra "Bruno Chersicla - ritratti triestini", a cura di Enea Chersicola e organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia in collaborazione con l'Associazione culturale Il Sestante.
In esposizione più di trenta ritratti a tecnica mista su carta, parzialmente inediti, dedicati a personaggi della cultura triestina. Tra gli altri: Guido Botteri, Ugo Carà, Stelio Crise, Elvio Guagnini, Claudio Martelli, Elettra Metallinò, Giulio Montenero, Guido Sambo e Fulvio Tomizza. Oltre alle opere su carta, alcune celebri sculture dedicate a personaggi triestini.
Il curatore Chersicola afferma che: “i disegni di Chersicla ritraggono soggetti dal corpo quasi completamente spersonificato che si ricostruiscono attraverso architetture che riguardano l’intelletto e l’emotività. Gli elementi della quotidianità che caratterizzano il nostro fare, vengono adoperati in questi ritratti per ricostruire i soggetti attraverso una rete di simboli e significati che strutturano umanità”.

Estratto dal testo "I ritratti della mente di Bruno Chersicla" di Enea Chersicola:

Non c’è corpo come luogo separato dalla mente, ma un mindful body
Nancy Scheper Huges

I ritratti della mente sono le opere che costituiscono l’ossatura della mostra che il Comune di Muggia presenta al Museo Carà - in questa sede tutti dedicati a figure della cultura triestina. Una sorta di ossimoro che si struttura sulla dualità mente-corpo che ha origine in Cartesio.
I disegni di Chersicla ritraggono soggetti dal corpo quasi completamente spersonificato che si ricostruiscono attraverso architetture che riguardano l’intelletto e l’emotività. Gli elementi della quotidianità che caratterizzano il nostro fare vengono adoperati in questi ritratti per ricostruire i soggetti attraverso una rete di simboli e significati che strutturano umanità.
Siamo noi che abitiamo uno specifico linguaggio e lo adoperiamo o è il linguaggio che ci abita e determina il nostro essere al mondo?
Giacché Chersicla pone la questione del corpo proponendo ritratti fisici, è un’occasione questa per pensare ad un superamento dell’idea di un corpo separato dalla mente, dell’idea che ci sia un avere un corpo diverso dall’essere un corpo. Potremmo quindi per questa via accettare che i
“ritratti della mente” non siano ossimori ma ritratti profondi che cercano nel soggetto la sua identità e non si soffermano su un corpo separato dalla mente.
Possiamo attraverso questa via superare il fatto che vi sia discrepanza fra il sentire del corpo e la sua rappresentazione. Sarà possibile cogliere in un ritratto del corpo quindi la memoria dell’uomo e le sue progettualità.
Enea Chersicola

La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile fino a domenica 20 agosto con il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 18 alle 20, il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 20, la domenica e i festivi dalle 10 alle 12.

FVG_live
Video di presentazione
icona
video_muggia
Iscriviti
icona

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità e le iniziative di Muggia e dintorni iscriviti alla newsletter con pochi e semplici passi!

Come arrivare
icona
mappa
puntatore Guida all'installazione dei punti di interesse di Muggia sui navigatori
puntatore Punti di interesse di Muggia per TOM TOM
puntatore Punti di interesse di Muggia per GARMIN
linea
Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Muggia
Piazza della Repubblica, 4 - 34015 Muggia (Trieste)

incipit

|    Home    |    Visitare Muggia    |    Appuntamenti    |    Mediagallery    |    Carnevale    |    Contatti    |
Do NOT click this link or you will be banned from the site, forever !