img_interna_1
iconaMostre

VIA MEA di Mira Ličen Krmpotić

mira
Venerdì 12 dicembre
 alle ore 18.30 presso la Sala Comunale d'Arte "Giuseppe Negrisin", inaugurazione della mostra VIA MEA di Mira Ličen Krmpotić, a cura di Nives Marvin, a seguire visita al Museo d'Arte Moderna "Ugo Carà"


invito

Nell'arte figurativa slovena contemporanea sono rare le artiste la cui opera è così poliedrica per contenuto e tecniche come quella di Mira Ličen Krmpotić; importanti settori della sua pluridecennale attività sono anche il restauro e la conservazione. Tra i più apprezzati seguaci della tradizione paesaggistica e parimenti dell'arte sacra contemporanea, la sua autopoetica in campo pittorico – a prescindere dai contenuti – è subito riconoscibile grazie a un linguaggio dichiaratamente espressivo e dai colori impetuosi, sempre prossimo all'astratto, sebbene faccia intuire un riferimento figurativo, legato al genius loci dell'ambiente di vita o della tradizione spirituale-religiosa europea. Si tratta di una pittrice che, oltre a creare con colori acrilici e ad olio, negli intervalli di tempo è ispirata da diversi generi di grafica e disegno ed ancora acquerello e tempera con dorature su supporti lignei. Da mettere in evidenza anche le sue opere nel campo della pittura parietale, del vitrage, del mosaico sino alla tecnica a secco, ed inoltre i dipinti su tessuto nonché le creazioni in ceramica e in vetro.
Il suo intero opus figurativo, identificabile da un colorismo intenso e sfavillante, la colloca tra i più importanti continuatori dell'arte pittorica del Litorale. Anche prescindendo dai diversi motivi d'ispirazione o dalla tecnica esecutiva, le sue creazioni sono espressive, ovviamente nel senso si un dialogo voluto con l'esterno. Costituiscono, nello stesso tempo, testimonianze profondamente sincere delle sue personali esperienze di vita, del suo sentire le proprie passate vicende artistiche. In particolare quest'ultime sono da ricollegare ai diversi soggiorni di studio in una delle capitali mondiali dell'arte figurativa, Parigi; qui le fonti d'ispirazione erano concrete: i parchi, i vitrage delle cattedrali gotiche e le loro atmosfere cromatiche, le visite alle gallerie e ai musei nonché determinate opere d'arte dei grandi Maestri, ma anche i paesaggi dei dintorni di Parigi che, secondo l'autrice, ricordano la sua l'Istria. Questa terra è sempre presente nelle sue composizioni, al pari di Pirano e delle altre cittadine della penisola, del mare, delle saline, dell'ambiente collinare con la sua vegetazione e le sue case, tutti soggetti che da decenni, dagli anni del ginnasio sino ad oggi, sono una costante ed il tratto distintivo delle sue numerose raffigurazioni. È questa la fonte della sua magica ispirazione, mai esaurita e mai definitivamente rappresentata, una suggestione presente anche nei Paesaggi istriani.
La presente mostra (nel Museo d'Arte Moderna »Ugo Carà« Paesaggi istriani, Kornati e Ricordi parigini; nella Sala Comunale d'Arte »Giuseppe Negresin« il ciclo Il canto del sole a tema biblico) costituita da tele e vetri realizzati in diversi periodi, semanticamente intitolata VIA MEA, dimostra ancora una volta come il media prescelto sia lo spazio in cui si estrinseca l'irrefrenabile passione creativa-impulsiva dell'autrice, concretizzata in eventi cromatici dinamici, addiritura drammatici in singoli dettagli, ma sempre visivamente attrattivi. Nascono nuovi racconti, concreti, riconoscibili, ma insieme fuori dal tempo e dallo spazio, inafferrabili: eccitano i sensi, risvegliano le emozioni, sollecitano dimensioni particolari nella psiche dell'osservatore. Gli intrecci a labirinto delle linee sottili e delle ampie stesure di colore sono definiti con pennellate decise e sicure: l'idea, scaturita dall'ispirazione del momento, si concretizza in una storia dipinta completamente differente grazie a un rituale inventivo per cui il tema diventa quasi irriconoscibile e si fissa sul campo pittorico come estremo culmine di quel complesso istante creativo, conscio e inconscio, del processo spirituale e mentale dell'artista. Mira Ličen Krmpotić non è per nulla assillata da espressioni mimetiche e quindi tanto più incline ad un procedimento contemplativo nella sua creazione: sono ormai decenni che i suoi impulsi creativi interiori, mai definitivamente compiuti, traggono origine da quanto visto e vissuto nel paesaggio o nello spazio urbano, dalle conoscenze e dalle esprienze nonché dalla sua più intima percezione etico-filosofica del mondo. L'artista concretizza  queste pulsioni realizzando opere pittoriche e scultoree che – si tratti di tematiche sacre oppure profane – riflettono la sua veemente potenza creativa, piena di carattere e, nel medesimo tempo, la sua anima sensibile, gentile, sempre inquieta e costantemente alla ricerca d'ispirazione.

Nives Marvin


Mira Ličen Krmpotić
Mira Ličen Krmpotič è nata a Pola nel 1950. Si è diplomata in pittura nel 1973 nella classe del prof. Maksim Sedej all’Accademia di arti figurative di Lubiana, dove ha conseguito anche la specializzazione in restauro nel 1975. Dal 1973 ha esposto le proprie opere in numerose personali e in più di duecento mostre collettive ed internazionali, sia in Slovenia sia all’estero. Ha vinto numerosi premi tra cui, nel 1997, il riconoscimento Stele, il riconoscimento Mirko Šubic nel 2009, nel 2010 quello dell’Associazione degli artisti figurativi della Slovenia mentre nel 2011 le è stato conferito lo Stemma d’oro del Comune di Pirano e nel 2012 il riconoscimento del Majski salon. È stata tra i promotori dell’associazione “Amici dei tesori di S. Giorgio” di Pirano e dei progetti espositivi “I presepi” e “La via Crucis” che vengono allestiti ogni anno nelle chiese di Pirano. Vive e opera a Pirano.

dal 12 dicembre 2014 al 18 gennaio 2015
VIA MEA
di Mira Ličen Krmpotić
a cura di Nives Marvin
in collaborazione con le Obalne Galerije Piran
Museo d'Arte Moderna Ugo Carà
, via Roma, 9
Sala Comunale d'Arte Giuseppe Negrisin, piazza Marconi, 1
orario: da martedì a venerdì 17-19
sabato 10-12 e 17-19
domenica e festivi 10-12
ingresso libero
 

FVG_live
Video di presentazione
icona
video_muggia
Iscriviti
icona

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità e le iniziative di Muggia e dintorni iscriviti alla newsletter con pochi e semplici passi!

Come arrivare
icona
mappa
puntatore Guida all'installazione dei punti di interesse di Muggia sui navigatori
puntatore Punti di interesse di Muggia per TOM TOM
puntatore Punti di interesse di Muggia per GARMIN
linea
Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Muggia
Piazza della Repubblica, 4 - 34015 Muggia (Trieste)

incipit

|    Home    |    Visitare Muggia    |    Appuntamenti    |    Mediagallery    |    Carnevale    |    Contatti    |
Do NOT click this link or you will be banned from the site, forever !